Home » News » XV Reparto Mobile: unita’ di intenti per le sfide che ci attendono

XV Reparto Mobile: unita’ di intenti per le sfide che ci attendono

Al contrario di altri, Noi il Reparto lo consideriamo una struttura unica, certamente complessa ed articolata ma avente come obiettivo finale il benessere della collettività aspetto questo che non può e non deve mai essere messo in secondo piano, ma anzi deve rappresentare la nostra vocazione.
Questa premessa, noi la riteniamo doverosa, perché ogni volta che si perde di vista il reale senso della nostra attività, il rischio di “sbandare” diventa concreto.
Rifiutiamo, senza dubbi di sorta, la visione di coloro che scientemente, perché altrimenti sarebbero degli inetti, provano a dividere i colleghi del XV ° secondo delle Loro fantasiose classificazioni, arrogandosi il diritto di stabilire chi deve fare cosa, quando lo deve fare, ed in che modo deve farlo.
Al Reparto non servono soggetti che con la loro arroganza (pseudo dotti), ogni giorno fanno affermazioni che un minuto dopo sconfessano per poi riproporle sempre con maggiore confusione.
I colleghi hanno compreso bene che questo comportamento non porta a nulla e lo stanno dimostrando nell’unico modo possibile, poiché loro, evidentemente , tengono sul serio al nostro Reparto.
Noi come O.S. abbiamo deciso di tenere un profilo lungimirante e le nuove adesioni alla nostra sigla, ovvero la fiducia in noi che tanti ci stanno dimostrando, ci convincono che la strada giusta è quella che ci porta ad ascoltare i nostri iscritti appartenenti a tutte le articolazioni del Reparto e anche ad ascoltare quelli che alla nostra o.s. non sono ancora iscritti.
Continueremo ancora più incisivamente nella ricerca di unità di intenti, senza distinzioni di settore di appartenenza poiché questo è quello che i nostri iscritti ci chiedono, loro, evidentemente più di altri hanno infatti compreso che il Reparto vive e vince le sfide che ci attendono solo restando uniti a facendo gruppo.
Non è retorica, è passione per il lavoro che si svolge, desiderio di sentirsi utili per una causa comune che necessita dell’impegno di tutti noi.
Al Comandante del Reparto diciamo innanzitutto che questo nostro modo di essere e di pensare ci impone di chiedergli ulteriori sforzi, poiché proprio la sua assidua presenza ed il suo impegno, per avere ancora maggiori frutti, non possono prescindere dalla improcrastinabile necessità che egli, e solo Lui, conosca a fondo il personale di tutto il Reparto e lo impieghi tenendo conto di tanti aspetti tutti importanti, e non ultimo l’impegno e la dedizione che ogni operatore profonde nel proprio lavoro.
Non è una eresia affermare ciò, perché questo è uno tra i compiti più importanti che deve avere un Dirigente che realmente conosce i Suoi uomini.
Noi, come sempre, anche all’attuale Comandante non faremo sconti sulle priorità a cui teniamo, sicurezza del personale, distribuzione dei carichi di lavoro, rispetto e dignità della funzione svolta dentro e fuori dal Reparto, senza comportamenti ondivaghi come altri purtroppo fanno ( i soliti pseudo dotti ) .
Ribadiamo infine, laddove ancora altri non avessero ben compreso, che respingeremo ogni inutile tentativo di dividere i colleghi di questo Reparto ( Uffici – compagnia ), e laddove ci sarà qualcuno che proverà a farlo, non farà altro che mostrare non un punto di forza ma uno dei tanti suoi punti di debolezza e forse nel provare a dividere gli altri dividerà solo se stesso e pochi altri accaniti sostenitori.
Taranto, 25 settembre 2015.
Antonio Montillo

 

Tutte le offerte formative per gli iscritti Siulp

Lascia un commento