Home » News » Modalità di presentazione istanze di valorizzazione e riscatto ai fini previdenziali

Modalità di presentazione istanze di valorizzazione e riscatto ai fini previdenziali

Ci giungono, a vario titolo, richieste di informazione e chiarimenti in ordine alle modalità con cui inoltrare le istanze di valorizzazione e riscatto, ai fini previdenziali (pensione e buonuscita), dei periodi relativi ai servizi svolti nelle Forze armate, ai corsi di immissione in servizio nella Polizia di Stato, alle maggiorazioni di ó, 1/3 e 1/5 del servizio.

Punto di riferimento, al riguardo, è la circolare 333/H/N18 ter dell’11 aprile 2013 della Direzione centrale delle Risorse Umane del Dipartimento della P.S. il cui oggetto è costituito dalle “nuove modalità di presentazione delle istanze:

1) per la pensione indiretta, reversibile e di privilegio indiretta, per il pagamento dei ratei di pensione, per la variazione delle modalità di riscossione della pensione o di richiesta trasferimento del pagamento della pensione all’estero e per la richiesta di prosecuzione volontaria dell’Assicurazione Sociale Vita (Circolare n. 42 del 21/03/2013);

2) per il riscatto di periodi o servizi ai fini dell’indennità di buonuscita e del TFR per il personale dipendente dalle amministrazioni statali.

La Ministeriale richiama la circolare INPS n. 43 del 21/03/2013 e le Circolari n. 333/H/N18 ter del 5 dicembre 2012 e del12 febbraio 2013, contenenti le istruzioni operative riguardo le procedure di “telematizzazione” delle richieste di prestazioni o di servizio, da richiedere all’INPS a seguito dell’avvio, da parte dell’Istituto, delle nuove modalità per la presentazione delle istanze da parte degli iscritti alla gestione previdenziale.

Con Circolari n. 42 e n. 43 del 21 marzo 2013 l’Istituto Previdenziale ha esteso la procedura telematica ad altre forme di prestazioni che non erano state contemplate in sede di prima applicazione dei servizi telematici. In particolare:

1) Con fa circolare n. 42. I’INPS ha previsto L’attivazione della modalità di presentazione telematica, a decorrere dal 4 giugno 2013 delle domande di:

• pensione indiretta o reversibile;

• pensione di privilegio indiretta;

• richiesta di pagamento dei ratei di pensione;

• variazione delle modalità di riscossione della pensione;

• richiesta trasferimento del pagamento della pensione all’estero;

• richiesta di prosecuzione volontaria dell’Assicurazione Sociale Vita.

2) Con la circolare n. 43 I’INPS ha previsto l’attivazione della modalità di presentazione telematica, a decorrere dal 4 giugno 2013 delle domande di:

• riscatto ai fini dell’indennità di buonuscita e del TFR di periodi o servizi non coperti da contribuzioni altrimenti non utili;

• riconoscimento del servizio militare ai fini dell’indennità di buonuscita;

L’istituto previdenziale prevede che per tale fattispecie siano le Amministrazioni di appartenenza ad istruire, le domande di riconoscimento e/ o riscatto di periodi ai fini del Tfs e del Tfr presentate dai richiedenti, mediante verifica e certificazione dei periodi oggetto di richiesta di valutazione.

Ciò si ricava dalle indicazioni inerenti alla modalità di trasmissione delle domande richiamate dalla menzionata circolare INPS nr. 43, la quale precisa che per quel che concerne la domanda di riscatto da parte dell’iscritto per la valutazione onerosa ai fini dell’indennità di buonuscita o del TFR di periodi o servizi non coperti da contribuzione altrimenti non utili, questa va presentata alla amministrazione di appartenenza.

A tale fine, si può utilizzare l’apposito modello messo a disposizione dell’utenza nella sezione modulistica del sito internet INPS, sezione “Modulistica – Richiesta prestazioni – Trattamenti di fine servizio e previdenza”

Tutte le offerte formative per gli iscritti Siulp

Lascia un commento