Home » Manifestazioni » Manifestazione: Oggi il Paese è a lutto perché è morta la “SICUREZZA”

Manifestazione: Oggi il Paese è a lutto perché è morta la “SICUREZZA”

MANOV2010_07_21_Manifesto-2RA: IDV, SCURE GOVERNO ANCHE SU OPERATORI SICUREZZA

(AGI) Roma, 21 lug. – “L’Italia dei Valori scende in piazza al fianco dei sindacati di polizia, vigili del fuoco, corpo forestale, Cocer Guardia di Finanza e Aeronautica, che questa mattina si riuniscono per protestare davanti a Montecitorio”. Lo affermano in una nota il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, e il responsabile welfare e lavoro del partito, Maurizio Zipponi, esprimendo solidarieta’ e vicinanza ai lavoratori del Comparto sicurezza che oggi manifestano in piazza Montecitorio. “Con questa manovra – spiegano – il governo non solo toglie risorse fondamentali alle fasce piu’ deboli, ma si abbatte con la sua scure anche sugli operatori del Comparto sicurezza. Per questo motivo, l’Italia dei Valori e’ solidale con l’indignazione di quanti, ogni giorno, lavorano per garantire la sicurezza nel nostro Paese, rischiando molto spesso in prima persona. Il governo sta calpestando la professionalita’ di chi e’ pronto a difendere lo Stato anche a costo della propria vita”. “L’esecutivo – affermano ancora Di Pietro e Zipponi – e’ cieco e sordo alle richieste che arrivano dai lavoratori, dagli enti locali, dai sindacati e premia, come al solito, evasori e furbetti del quartierino: deve andare a casa al piu’ presto”.

 

MANOVRA: CASINI A TREMONTI, TROVI I SOLDI PER I POLIZIOTTI UDC A MANIFESTAZIONE MONTECITORIO. CASINI, BASTA MARCHETTE LEGA

(ANSA) – ROMA, 21 LUG – ”Non si puo’ votare una manovra che trova i soldi per i truffatori delle quote latte e non da’ risposte a coloro che, dal mattino alla sera, garantiscono la sicurezza di milioni di italiani”. Lo sottolinea il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, aderendo alla manifestazione indetta dalle organizzazioni sindacali del comparto sicurezza per protestare contro i tagli della manovra finanziaria. ”L’Udc e’ al fianco delle forze di polizia dall’inizio di questa battaglia”, ricorda Casini, che aderisce alla manifestazione davanti a Montecitorio con tutto il gruppo parlamentare dell’Udc. ”Non siamo stati ascoltati al Senato e, purtroppo, credo sara’ lo stesso anche alla Camera”, aggiunge il leader dell’Udc, che denuncia ”una sorta di vilta’ sul destino di migliaia di poliziotti”. ”Chiedo al ministro Tremonti – prosegue Casini – perche’ non trova i soldi per i poliziotti e invece li trova per i truffatori delle quote latte. Perche’ in questa Finanziaria c’e’ spazio per le marchette che qualcuno impone, come la Lega, e non c’e’ spazio – conclude – per i poliziotti e le forze dell’ordine?”.

 

MANOVRA: IDV, SOLIDALI CON LAVORATORI SICUREZZA, GOVERNO CIECO E SORDO

Roma, 21 lug. – (Adnkronos) – “L’Italia dei valori scende in piazza al fianco dei sindacati di polizia, vigili del fuoco, corpo forestale, cocer guardia di finanza ed aeronautica, che questa mattina si riuniscono per protestare davanti a Montecitorio”. Lo affermano il presidente dell’Italia dei valori, Antonio Di Pietro, e il responsabile welfare e lavoro del partito, Maurizio Zipponi, esprimendo solidarieta’ e vicinanza ai lavoratori del comparto sicurezza che oggi manifestano in piazza Montecitorio. “Con questa manovra -spiegano- il governo non solo toglie risorse fondamentali alle fasce piu’ deboli, ma si abbatte con la sua scure anche sugli operatori del comparto sicurezza. Per questo motivo, l’Italia dei valori e’ solidale con l’indignazione di quanti, ogni giorno, lavorano per garantire la sicurezza nel nostro paese, rischiando molto spesso in prima persona. Il governo sta calpestando la professionalita’ di chi e’ pronto a difendere lo Stato anche a costo della propria vita”. “L’esecutivo -affermano ancora Di Pietro e Zipponi- e’ cieco e sordo alle richieste che arrivano dai lavoratori, dagli enti locali, dai sindacati e premia, come al solito, evasori e furbetti del quartierino: deve andare a casa al piu’ presto”.

 

MANOVRA: DILIBERTO, PROTESTE PAESE REALE MIGLIOR RISPOSTA A TREMONTI

(ASCA) – Roma, 21 lug – ”Le proteste del Paese reale – dal mondo della lavoro alla sanita’, passando per la scuola, i trasporti, i vigili del fuoco, l’intero comparto sicurezza, le Regioni e gli enti locali – sono la miglior risposta alle favole di Tremonti&Company”. E’ quanto afferma Oliviero Diliberto, segretario nazionale del PdCI, replicando alle affermazioni del ministro dell’Economia. ”La Manovra del governo non solo e’ sbagliata ma e’ anche contro-producente, perche’ mette le mani nei portafogli degli italiani – introducendo di fatto nuove pesante tassazioni – che gia’ da tempo stanno male e non ce la fanno ad arrivare alla terza settimana del mese. Il governo – conclude – non ha fatto cio’ che andava fatto, soprattutto in un periodo di crisi nera come quella che stiamo attraversando, e cioe’: stoppare i licenziamenti a pioggia che la crisi sta producendo e dare ossigeno agli stipendi e alle pensioni degli italiani, per rilanciare i consumi e ridare slancio anche all’economia concreta, quella che in Italia e’ fatta di tante piccole e medie realta’. La Manovra e’ un altro regalo ai soliti noti: toglie ai poveri e ingrassa i ricchi, che ringraziano”.

 

MANOVRA: VENDOLA (SEL), BENE POLIZIA. DA GOVERNO PROPAGANDA SECURITARIA

(ASCA) – Roma, 21 lug – ”Prima il governo inietta nel paese il tema della sicurezza come una droga collettiva e poi, nei fatti, procede costantemente nel sottrarre strumenti e risorse a quanti la sicurezza la debbono garantire”. A mettere in risalto questa ”solo apparente contraddizione”, e’ stato stamane il leader di Sinistra Ecologia e Liberta’, Nichi Vendola, intervenuto al presidio di tutti i sindacati del comparto sicurezza e difesa che sta manifestando davanti al Parlamento contro i tagli della manovra economica. Una manovra, in realta’, – ha detto Vendola – che ”indebolisce ogni comparto ma che, nel caso della sicurezza, svela la realta’ dietro la maschera di una propaganda securitaria che il governo Berlusconi sta portando avanti da anni. Finiti gli spot – ha aggiunto Vendola – resta la realta’ di apparati di sicurezza privati degli strumenti ormai piu’ elementari e costretti a scendere in piazza mentre proprio il tema sicurezza sta diventando il ‘tallone d’Achille’ di Berlusconi”. Lo stesso Vendola ha poi detto che la sicurezza reale e democratica per i cittadini si opera attraverso ”regole, legalita’ come pure con politiche sociali” e non certo solo con gli apparati di sicurezza sempre piu’ chiamati a svolgere il ruolo di operatori sociali.

 

MANOVRA: VITALI (PDL), PIENA SOLIDARIETA’ A PROTESTA COMPARTO SICUREZZA

Roma, 21 lug. (Adnkronos) – ”Mi sento di esprimere piena e totale solidarieta’ alle forze dell’ordine, alla polizia penitenziaria e alle forze armate, il cui personale e’ quest’oggi impegnato in una manifestazione di protesta contro i tagli contenuti nella manovra all’esame del Parlamento”. Lo ha detto il parlamentare Luigi Vitali, responsabile dell’ordinamento penitenziario del Pdl. ”Proprio per alleviare gli effetti negativi della manovra in particolare sul comparto sicurezza e difesa, ho presentato un emendamento che – ha concluso Vitali – se accolto, recupererebbe importanti risorse da destinare, tra gli altri, anche a questi settori”.

Tutte le offerte formative per gli iscritti Siulp